Ricette veloci: Seppie con i piselli.

Perché no?

Qualche ricetta veloce ci terrà lontano dalla diabolica tentazione del pasto congelato o sottovuoto quando rincasiamo stanchi .

Almeno un componente dovremo, però, fare lo sforzo di acquistarlo…  sarà il principale della nostra cena… rapida,  gustosa, genuina e, magari, anche  accattivante nella presentazione!

Gli altri elementi di questo tipo di proposte dovremmo averli sempre in casa… in  questa ricetta p.es.: olio evo,  burro, cipolla bianca, sale, pepe, passata di  pomodoro, vino bianco, piselli congelati, granulato vegetale di buona qualità.

La ricetta della grande tradizione italiana, che non conosce confini regionali al di fuori delle inevitabili variabili che la pretendono unica in ogni nucleo familiare, inizia in pescheria! Sarà lì che raggiungeremo le nostre seppie in un attimo di pausa dal lavoro. Non dimentichiamo di farcele pulire!… altrimenti buonanotte alla ricetta veloce!… e non scordiamo neanche di farci mettere da parte le vesciche (dette anche sacche) del nero!

Ed eccoci a casa… apriamo la porta, un colpo d’occhio ci dice che non è stata violentata dai parassiti, togliamo l’allarme e, visto che ci siamo, anche le scarpe… stop! Alla veste da casa penseremo dopo, ora in cucina… siamo sul set di una ricetta veloce! Indossiamo la mise du rôle (una di quelle che la cuoca di casa di mia nonna chiamava “sinale”… era di Amatrice ma, evidentemente, doveva avere rapporti partenopei …) e tagliamo a fettine le seppie (così cuoceranno prima).

Mettiamo, per ora, da parte le vesciche del nero… inutile ricordare che sono le sacche,  comuni ad altri molluschi,  che contengono il liquido nero che  la bestiola spruzza, in caso  di pericolo, per annebbiare il campo visivo  dell’aggressore.

Diamo inizio ai giochi in modo da poterci, nel frattempo, cambiare…

… mandiamo della cipolla bianca in due corpi grassi diversi ( olio evo e burro vaccino salato, nel nostro caso )(1), facciamoli andare a fiamma delicata per 2-3 min (2), irrighiamo con brodo vegetale (va bene del granulato di buona qualità)(3) e, raggiunta una certa cremosità (4)…

…”caliamo” le striscioline di mollusco, alziamo la fiamma, sfumiamo al vino bianco, tiriamo un po’ e…

… coloriamo con una moderata quantità di passata di pomodoro, pepiamo ma non saliamo che alla fine e se necessario… mentre la cottura prosegue a fuoco  moderato, abbiamo, finalmente,  l’occasione di spogliarci degli abiti della giornata e di indossare… “l’abito da sera” … 

Ci troviamo, a questo punto, ad un bivio: vogliamo cenare realmente subito o ci possiamo concedere un’ulteriore manciata di minuti per andare a tavola con un piatto che stuzzichi anche la vista?

Nel primo caso, a cottura delle seppie, che sarà avvenuta nel tempo che avremo dedicato al cambio d’abito o poco più ( 20 min.circa), versiamo i piselli congelati o freschi, alziamo la fiamma per qualche minuto e… in tavola!

Nel secondo cuociamo i piselli in olio evo e cipolla e li disponiamo nel piatto a formare  un “atollo”…

Ma ogni atollo ha, nel suo centro, una laguna…

… ahahah! Ora si che va bene!  Buona degustazione!

Vogliamo addirittura far contento qualcuno di casa che del mare ama veramente tutto? Qualcuno che addirittura invidia Nino Manfredi che nel film “La Mazzetta” è costretto a mangiare enormi quantità di spaghetti al nero di seppia?

È, allora, giunto il momento di mettere mano a quelle vesciche che normalmente si gettano con il resto delle interiora…

In un pentolino facciamo andare burro e cipolla, versiamoci dentro le vesciche del nero, rompiamole ed otterremo la salsa catramosa di destra: condiamoci la parte di seppie superstite al precedente impiattamento ed avremo un aroma assolutamente caratteristico che sarà apprezzato da coloro che del mare mangiano… pure gli scogli!

Eccomi! Presente all’appello!

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Daniela ha detto:

    Ottima la preparazione ,mi stuzzica molto l appetito.

    Mi piace

  2. Mimmo Paolicelli ha detto:

    Grazie ! Effettivamente è di rapida e facile esecuzione, buona e dietetica… certo con il nero è più sfiziosa !

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...