MILANO

Ieri sera, mentre cominciavo la preparazione di due degli ossobuchi ( il plurale sarebbe “ossibuchi” e “ossobuchi” è raro ma non errato… preferisco la rarità…) donatimi da Antonella, paziente che ben conosce i miei gusti in ordine allo spessore della carne (➙ v.”l’òs büs”), rimuginavo sul fatto che lei, proprietaria di macelleria, mi parlava dello…

L’ ÒS BÜS… l’ultima ricetta d’inverno!

L’ossobuco si trova ovunque le mucche continuino a rimanere incinte, partoriscano vitelli con quattro arti e non ci siano vegetariani, vegani e simili in giro. Ma allora perché deve proprio essere alla “milanese”? Questo è il quesito che si è posto e mi ha posto il macellaio dopo avergli detto che lo avrei fatto come…