Quando hai detto”si”alla catalana: linguine all’astice

R”Io Mimmo accolgo te, Nicoletta, come mia sposa. Con la grazia di Cristo prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita”. Con questa formula da tutti disinvoltamente recitata o con quella, un po’ squallida, del matrimonio civile……